Arte e Cultura per leggere e reinventare la realtà

I nostri progetti
Fondazione Cariplo, settore Arte e Cultura
Distretti Culturali Innovazione Culturale

Città in Canto. La lirica si fa strada

"Avere il coraggio di innovare significa creare attraverso le tecnologie digitali le condizioni per rendere sostenibile la gestione del patrimonio culturale"

  • 16 novembre 2016

Un piatto ben riuscito è il frutto di una miscela speciale, capace di dare vita a qualcosa che va ben oltre la somma dei suoi componenti. Il cuoco può raccontare il procedimento, ma ogni ricetta ha il suo segreto e questo garantisce al piatto la sua unicità.

La miscela speciale di Città in Canto è rivolta al patrimonio lirico lombardo. Lo “chef” è Aedo, capofila di un progetto di ampio respiro sostenuto dal Distretto culturale Le Regge dei Gonzaga e dal Distretto culturale Provincia di Cremona, e costruito mettendo in connessione diversi attori del mondo creativo, culturale e turistico: Pantacon, Segni d’infanzia, Siglacom, Duomo Viaggi, Consorzio inCremona. Come intercettare un pubblico più giovane e diversificato? Come contaminare arte contemporanea e patrimonio lirico classico? Come favorire un terreno comune tra il mondo culturale e le imprese del turismo? Il progetto nasce con l’intento di superare la distanza con cui spesso è vissuto il patrimonio lirico, avvicinando gli spettatori ai suoi contenuti e al mondo che lo popola.

Città in Canto trasformerà Mantova, Cremona, Bergamo, Brescia, Como e Pavia in teatri a cielo aperto, portando il palcoscenico nelle piazze e nelle strade: gli eventi in programma si apriranno con la “crociera lirica” prevista da Pantacon per il mese di maggio in occasione dell’anniversario monteverdiano nei fiumi dell’Oltrepò mantovano e culmineranno nel “settembre della lirica” – non a caso è stato scelto il mese che precede l’avvio ufficiale della stagione teatrale. Per l’occasione, Segni di infanzia dedicherà alla lirica la prossima edizione del festival internazionale che conduce a Mantova da 10 anni per il coinvolgimento musicale di bambini e famiglie. Pantacon organizzerà tre performance teatrali a tema lirico nelle strade e nelle piazze delle città coinvolte per intercettare la fascia più giovane di pubblico. Aedo si occuperà della produzione di contenuti e strumenti digitali volti ad aprire le porte dei teatri per far emergere il mondo che li abita. Attraverso la proiezione di immagini e cortometraggi sulle facciate dei teatri lirici del circuito Opera Lombardia, le trasformerà in schermi e vetrate immaginarie: sartorie, prove generali, montaggio delle scenografie, momenti di vita quotidiana degli attori saranno visibili all’esterno dalla facciata dei teatri, con l’idea di intercettare e sorprendere un nuovo e più vasto pubblico.

Se i giovani non vanno a teatro, Città in Canto porta la lirica sul loro cammino e apre le porte delle sale per mostrare i piccoli tesori che ospitano. Questa la ricetta. Il suo segreto speciale? Forse, come nei piatti migliori, non lo sapremo mai, ma potremo presto raccoglierne i frutti.