Arte e Cultura per leggere e reinventare la realtà

I nostri progetti
Fondazione Cariplo, settore Arte e Cultura
Laiv

Fiabe da tutto il mondo, il progetto dei ragazzi dell’Istituto Kandinsky di Milano

  • 31 maggio 2017

Due classi dell’Istituto Kandinsky di Milano (una quarta di indirizzo sociale e una terza di indirizzo grafico) sono state coinvolte nella prosecuzione del progetto che da due anni vede impegnato il nostro Istituto. Abbiamo pensato di proseguire il percorso iniziato lo scorso anno con la preparazione di uno spettacolo per bambini che valorizzava fiabe portateci dall’Etiopia dai nostri operatori. Questa volta – tenendo buona l’idea di lavorare con i bambini (i ragazzi della 4H del sociale) – abbiamo pensato a scrivere noi le fiabe, chiedendo a quelli di noi che venivano da più lontano di raccontarci una fiaba che ascoltavano dai loro nonni nel loro Paese di origine. Questo lavoro è stato pensato per portare ai bambini storie che non conoscono e, con le storie, far capire come le differenze possano diventare patrimonio di tutti e far crescere una migliore comprensione e una curiosità positiva verso coloro che portano culture diverse da quelle conosciute, proprio come diverse sono le fiabe che vogliamo raccontare.

Prima di iniziare il percorso, abbiamo avuto un incontro con i responsabili dell’organizzazione teatrale che segue la nostra scuola. Ci hanno spiegato come impostare il percorso, ci siamo dati come obiettivo di scrivere tre storie per il primo giorno di stage. Abbiamo inoltre scelto 4 rappresentanti, due per ciascuna classe che sono diventati i responsabili della buona riuscita del progetto. Lo stage, che ha coinvolto le due classi per due settimane, di mattina, che è stato pensato come un’esperienza di lavoro nella produzione di uno spettacolo teatrale per bambini è iniziato al termine della fase di laboratorio teatrale, e dopo esserci posti l’obiettivo di portarlo in scena nella scuola dove, nel mese di maggio, avremmo compiuto il nostro tirocinio di alternanza scuola-lavoro. Abbiamo provveduto a scegliere il materiale che ci serviva per lo spettacolo e la segreteria ha fatto l’ordine in modo che il materiale arrivasse in tempo per l’inizio dello stage.

Il primo giorno di stage alcuni nostri compagni hanno portato delle storie e insieme ne abbiamo scelte tre provenienti da Pakistan, Ecuador e Filippine: “Il principe serpente”, “Lo spaventapasseri” e “Perché i filippini hanno la pelle bruna?”.

Attraverso esercizi per la recitazione di improvvisazione, abbiamo poi scritto il copione, mentre i ragazzi della classe del grafico preparavano le locandine e la scenografia, composta da tre grandi pannelli che raccontano le tre storie. Nei giorni seguenti ci siamo divisi le parti e abbiamo iniziato a provare.

Quindi abbiamo scelto i vari costumi e negli ultimi giorni di stage abbiamo provveduto a fissare la data dello spettacolo replicato il 30 maggio al Festival Laiv Action.